tutto-racchiuso-in-un-abbraccio
Sai che c’è? Sono stanca di fingere.
non è vero che ti ho dimenticato,non è vero che non ti penso più,non è vero che non mi manchi più,non è vero che non spero più in un tuo messaggio,non è vero che non m’importa più un cazzo. Alle mie amiche dico “non passiamo di lì,non mi va di vederlo”,perchè ogni volta che ti vedo è una sconfitta. La mia. Anche se a volte la speranza di trovarti in giro c’è.
Voglio tornare indietro. Voglio tornare a sentire la tua voce. Voglio voltarmi indietro, e trovarti a fissarmi. Voglio guardarti negli occhi senza la paura che tu te ne accorga. Voglio dirti quanto ti voglio bene, anche se non è più bene cio’ che ti voglio. Voglio tornare a dirci quanto siamo importanti l’uno per l’altro. Voglio tornare alle telefonate di notte e ai messaggi infiniti. Voglio tornare a quando ero tra le tue braccia e il mio battito accelerava sempre di più e tu dicevi “ma cos’è? il terremoto?” e sorridevi. Voglio tornare alle cazzate e agli abbracci da dietro. Voglio che tu mi dica quanto ti manco. Voglio tornare a viverti.
E adesso? Adesso non c’è più niente.
Mi odi. Non mi parli. Non mi guardi più per sorridermi.
Eppure ogni volta su whatsapp apro il tuo profilo, scrivo qualcosa, poi lo elimino. Registro messaggi in cui ribadisco quanto mi manchi, ma poi mi sbrigo a eliminarli col terrore che per sbaglio si inviino.
Voglio te, ora. Il te di prima, il te di adesso. Mi sento morire. Non ce la faccio più,questa mia ossessione per te stà prendendo il sopravvento e io non ho più le forze per reggerla.
Ti scrivo pensieri assurdi, e innumerevoli. Ma non ne sai nemmeno uno..
Non so più cosa fare.
Ma so per certo, che un giorno lontano,e ti abbraccerò tanto stretto da toglierti il fiato,talmente forte per tutte le volte che avrei voluto ma non ho potuto farlo. Perchè mi manchi troppo. Ma tu non lo sai.
E forse non ti importa. Sicuramente non ti importa..
Mi hai fatto tanto di quel male e io ho sempre cercato di dimenticare. Ma è colpa mia se continuo a soffrire. Sono io che continuo a pensarti, a tenerti inchiodato nella mia testa, io che non voglio dimenticarti. Perché se lo facessi significherebbe arrendermi, ammettere che non sono mai stata una parte importante della tua vita, che mi sono innamorata di una storia che non è mai esistita, di attenzioni che non erano vere. E io non voglio aver amato a vuoto. Anche se,forse ci sarà un giorno in cui smetterai di mancarmi, un giorno in cui la tua assenza non farà più così male, e potrò accettare il fatto che tu abbia scelto lei, e potrò accettare di non poterti abbracciare, neppure una volta.
Ma quel giorno non è oggi, nè domani, e non so quando sarò pronta a lasciarti andare.
Forse mai.
Perchè diciamocelo,mi hai lasciato tantissime cose da ricordare,e sei un qualcosa di troppo bello per essere lasciato andare.
Anche se,stò morendo dalla voglia di sapere come stai,e di riabbracciarti.
E ora non posso negare che sono in un fiume di lacrime.
E ora dimmi,come si può dimenticare?
vinceremoilfreddoconunabbraccio (via vinceremoilfreddoconunabbraccio)
biancacomeillatteneracomelamorte
Non continuare a dire che stai bene, perchè non è così. Non sai come dimenticarlo e hai bisogno di aiuto.
Ma lui fa parte di te e preferisci soffrire coi suoi ricordi dentro, che stare bene senza di lui.
Non negare. Lo vedo che ci provi a dimenticarlo, ma non ci riesci e ti arrendi. Alzi la gamba per fare un passo e la ritiri indietro.
Non importa quanto lontano andrai, quanto cercherai di staccarti dal passato; non importa quante foto strapperai. Il suo ricordo ti perseguiterà ovunque, finchè non lo eliminerai dalla tua testa per davvero. Perchè è facile non pensarci, è facile ripetersi che lui non è fatto per te, lui ti ha fatta soffrire e non ti vuole.
Facile pensare alle sue parole taglienti.
Ma finchè non brucierai il tuo vecchio libro della vita, quello continuerà a riaprirsi sotto le tue mani, a venire sfogliato in fretta verso le pagine che lui ha segnato.
Continuerai a vederlo alle fermate dell’autobus, lo vedrai riflesso nelle vetrine, lo vedrai nei taxi parcheggiati in stazione, lo vedrai sotto casa tua. Guarderai meglio e capirai che è tutto uno scherzo del tuo subconscio, perchè è quello che davvero vorresti.
Lo vorresti ovunque, ma con te.
E allora sarà tutto un incubo. Nella tua vita non ci sarà nient’altro che lui, i suoi ricordi brucieranno i tuoi passi avanti, sgretoleranno ciò che tenterai di costruire.
Devi dimenticarlo per il tuo bene. Perchè a volte l’amore non va oltre tutto questo. A volte l’amore lascia il posto alle lacrime, ai graffi, ai tagli. E sorride, ghigna. Ma resta lì dietro. E ti distrugge da dentro.